Bordeaux, Tolosa e Lourdes

Una settimana a Bordeaux, Tolosa e Lourdes


Cosa faremo:

  • Visiteremo Bordeaux
  • Visiteremo i vigneti di Saint Emilion e Pomerol
  • Degustazione di vini (3)
  • Visiteremo Tolosa
  • Visiteremo le splendide Carcassonne e Albi
  • Visiteremo Lourdes

Giorno 1 Italia – Bordeaux – Tolosa

Arrivo all’aeroporto di Bordeaux, incontro con la vostra guida e trasferimento con mezzo privato a Tolosa.

Lasciamo i bagagli in hotel e partiamo per un giro panoramico di Tolosa. La città deve il suo soprannome di “città rosa” al colore rosato dei mattoni degli edifici e delle case che le donano un fascino innegabile. Famosa per la sua atmosfera estremamente vivibile, Tolosa è anche una Città d’Arte e di Storia dotata di un importante patrimonio architettonico e artistico. Visiteremo la magnifica Piazza del Campidoglio dove si trova il Municipio di Tolosa e il Teatro Nazionale, attraverseremo la centrale via Léon Gambetta passeggeremo lungo le sponde della Garonna fino alla Basilica di Notre-Dame-de-la-Daurade, e ancora la Scuola delle Belle Arti, l’imponente Hôtel-Dieu Saint-Jacques, l’ex ospedale di Tolosa, fino al ponte di Saint-Pierre, e la via Pargaminières.


Giorno 2 Tolosa – Albi – Gaillac – Tolosa

Colazione e partiamo per una bella escursione nell’Occitania. Riconoscibile tra mille per i suoi mattoni dai toni rossi e arancioni e il suo stile gotico meridionale, la cattedrale fortificata Sainte-Cécile d’Albi domina la città, una delle più conosciute dell’Occitania. L’antica città episcopale, roccaforte della crociata contro i Catari ospita anche il grande palazzo di Berbie e i suoi pittoreschi alloggi risalenti al Medioevo.

Nel pomeriggio proseguimento per Gaillac e visita alla Maison du Vin a Gaillac e del suo piccolo museo dedicato al vino che apprezzeremo con una degustazione guidata.

Nel tardo pomeriggio rientro a Tolosa


Giorno 3 Tolosa – Carcassonne – Minerve – Tolosa

Partenza per la Linguadoc e la piccola, splendida, affascinante, Carcassonne. on i suoi tre chilometri di mura e le sue 52 torri, la città alta di Carcassonne, adagiata sulla riva destra dell’Aude, è la più grande città fortificata di tutta Europa! Dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, la celebre e imponente cittadella medievale dell’Aude, splendidamente restaurata nel XIX secolo dall’architetto Eugène Viollet- le-Duc, è una delle mete turistiche più visitate della nazione.

Le maestose fortificazioni gallo-romane e medievali che circondano la cittadella, l’imponente Porta di Narbona fiancheggiata da due alte torri a sperone, il castello della contea, costruito nel XII secolo sotto la dinastia dei Trencavel e che oggi ospita un museo lapidario, la basilica di Saint-Nazaire, con le sue statue gotiche e le splendide vetrate del XIII e del XIV secolo, o ancora la Promenade des Lices, incastonata fra le due cinte murarie della cittadella, sono tutte testimonianze di un antico passato che è possibile ammirare nel corso di una passeggiata tranquilla. Il percorso è ritmato anche dall’affascinante Place Marcou, con bei caffè ombreggiati e tavolini all’aperto, e da stradine pittoresche, punteggiate di piccole botteghe di souvenir e prodotti artigianali.


Dopo il tempo per il pranzi proseguimento per Minerve, cittadina medioevale che confina a sud con il Canal du Midi e a nord con la Montagne Noir, incastonata in uno scenario mozzafiato con le case arroccate su uno sperone roccioso quasi sospese nel vuoto.

Nel tardo pomeriggio rientro a Tolosa


Giorno 4 Tolosa – Lourdes

Oggi ci trasferiremo a Lourdes, sui Pirenei. È una delle più importanti mete di pellegrinaggio al mondo. Persone provenienti da ogni parte del mondo, giungono qui per venerare la Vergine Maria. Visiteremo i più importanti luoghi sacri: la Basilica dell’Immacolata Concezione, la grotta di Massabielle dove Vergine Maria sarebbe apparsa alla giovane pastorella Bernadette e la Basilica del Rosaio in stile romano-bizantino. Cena e pernottamento in hotel


Giorno 5 Lourdes – Bordeaux


Partenza per Bordeaux e dopo aver lasciato i bagagli in hotel e il pranzo partiremo per visitare la città. Famosa in tutto il mondo per i suoi famosi vigneti e considerata a ragione la Toscana d’Oltralpe, la capitale dell’Aquitania ospita anche un patrimonio architettonico prestigioso con un centro storico dichiarato nel 2007 patrimonio Unesco. I vini bordolesi sono rinomati e apprezzati in tutto il mondo alla straordinaria cucina popolare si affianca un livello di ristorazione e accoglienza che non ha pari in Francia.


Giorno 6 Bordeaux – Saint Emilion – Pomerol – Bordeaux


Partenza verso la regione di Saint Emilion. Delizioso borgo medievale situato nel cuore dei famosi vigneti di Bordeaux, Saint-Emilion è unica nel suo genere per l’importanza delle sue proprietà vinicole, la qualità dei suoi vini e la maestosità della sua architettura e dei suoi monumenti.

Situata a 40 minuti da Bordeaux e facilmente raggiungibile, questa straordinaria cittadina medievale apre le sue porte tutto l’anno agli avventurieri, agli amanti del vino o semplicemente ai curiosi. Città ricca di storia, appollaiata su un promontorio roccioso, Saint-Emilion e i suoi vigneti traggono la loro originalità dalla pietra calcarea che ne ha plasmato l’identità. La leggenda narra che a metà dell’VIII secolo un monaco bretone, originario di Vannes e chiamato Emilion, si rifugiò in un luogo di ritiro chiamato Ascumbas (antico nome della città di Saint-Emilion).

Visiteremo lo Chateau Saint Georges e poi lo Chateau Figeac per un wine testing Arriveremo a Saint-Émilion, annidato su un promontorio roccioso è un borgo medievale pieno di fascino e con una splendida vista sui vigneti circostanti.

Visiteremo la Torre du Roy del XIII sec., il chiostro della collegiata, la chiesa monolitica dell’XI secolo scavata nella roccia o il chiostro dei Cordeliers dalle eleganti colonne.
Nel pomeriggio l’ultima ma non meno importante sosta allo Chateau Smith Haut Lafitte per un wine testing di grande qualità.

Nel tardo pomeriggio rientro a Bordeaux.


Giorno 7 Bordeaux – Arcachon – Bordeaux

Partenza verso la Baia di Arcachon. Celebre per l’ostricoltura e le stazioni balneari raffinate come Arcachon e Cap-Ferret, questo piccolo mare interno aperto sull’oceano è straordinario anche per il suo patrimonio naturale! Protetto dalla penisola di Lège-Cap-Ferret e la famosa duna du Pilat, il bacino di Arcachon gode di un clima mite e di tanto sole per tutto l’anno.

Stupendi villaggi dediti all’ostricoltura rimasti autentici, come L’Herbe, Piraillan o Le Canon, situati nel comune di Lège-Cap-Ferret, meritano indubbiamente una deviazione. L’occasione ideale per concedersi una deliziosa passeggiata lungo i vicoli fioriti costeggiati da casette di pescatori, e poi fare una pausa gastronomica in una terrazza, assaporando ostriche fresche!

Per conoscere tutto sul mondo dell’ostricoltura, rotta per il porto di Larros, a Gujan-Mestras, capitale delle ostriche del bacino di Arcachon, dove si trova la Casa dell’Ostrica (Maison de l’Huître). Questa area scenografica al tempo stesso interattiva e divertente vi permetterà di conoscere la storia delle ostriche nel corso degli anni, il mestiere dell’ostricoltore, e le tecniche di allevamento. Dopo la visita, potrete fare una sosta in una delle capanne ostricole che propongono degustazioni di ostriche accompagnate da pane e burro e un bicchiere di vino bianco.

Nel pomeriggio visiteremo Arcachon, una bella città divisa in due, una parte balneare e una parte “invernale” apprezzata dagli amanti dell’architettura della Belle Époque. Infatti, la prestigiosa città invernale, che si estende sulle alture di Arcachon, da una parte all’altra del tranquillo parco moresco, ospita moltissime ville della fine del XIX secolo: dimore dagli stili più diversi, che vanno dallo chalet svizzero al maniero neogotico, fino al cottage inglese.

La città estiva, invece, che si estende lungo il mare, tra il molo di Eyrac e il molo di la Chapelle, possiede tutti i numeri per rendere felici i turisti: una bella spiaggia di sabbia fine che si affaccia sulle acque tranquille del bacino di Arcachon, strade con negozi ideali per lo shopping, terrazze di caffè e ristoranti per bere un drink, degustare un vassoio di frutti di mare o un ottimo gelato

In serata rientro a Bordeaux.


Giorno 7 Bordeaux – Rientro

In orario opportuno trasferimento alla stazione o all’aeroporto e imbarco per la vostra prossima destinazione


Cosa include:

  • 6/7 Pernottamenti in struttura prescelta con servizio di colazione
  • Tutti i trasporti con mezzi pubblici e/o con mezzi privati 
  • Un accompagnatore per tutto il periodo e una guida locale ove previsto.
  • Le visite guidate
  • Le degustazioni incluse nel programma
  • Gli ingressi e i biglietti previsti nel programma
  • L’assicurazione
  • Le tasse turistiche

Cosa non è incluso:

  • Le spese personali
  • I pranzi, le cene e le degustazioni se non esplicitamente incluse.
  • Tutto quello non espressamente incluso