Treviso, la Valdobbiadene e il Prosecco

Le colline del Prosecco Superiore Docg si snodano, nell’alta Marca trevigiana, lungo l’anfiteatro naturale che si apre tra Conegliano e Valdobbiadene, a nord della provincia di Treviso. Ed è da Treviso, che raggiungiamo in 40 minuti, che inizia il viaggio alla scoperta del Prosecco, una piccola Venezia con i suoi canali formati dal Fiume Sile e un miscela  di architetture medievali e rinascimentali che animano il centro storico. Quest’ultimo è racchiuso dalla cinta muraria che ancora oggi può essere attraversata tramite tre porte: Porta Altinia, Porta Santi Quaranta e la bella Porta San Tommaso.



  • Cosa faremo;
  • Incontro con la nostra guida nel vostro hotel
  • Visita a Treviso
  • Percorreremo la Strada dei Vini di Valdobbiadene
  • Visita a due case vinicole e degustazione
  • Rientro in Hotel


Uscendo da Treviso ci dirigiamo verso nord, attraversiamo il Fiume Piave per arrivare a Conegliano, sede della scuola di enologia Carletti, e punto di partenza della Strada del Prosecco e sede dello storico Istituto Cerletti, la più antica Scuola enologica d’Italia fondata nel 1876 visitabile previa prenotazione l’ottocentesca ed affrescata Bottega del Vino).


Imbocchiamo quindi la Strada del Vino dirigendoci verso Collabrigo, borgo che regala suggestivi panorami sui colli circostanti, punteggiati di vigneti e piccole macchie boscate.  Proseguiamo  poi verso Rua di San Pietro di Feletto e il suo seicentesco eremo camaldolese e sede del Municipio, per arrivare a San Pietro di Feletto ove sorge la splendida Pieve del XII sec. dalle eleganti linee romaniche.

Il successivo tratto di strada si dipana sino a Refrontolo tra un susseguirsi di scorci suggestivi sui colli del Felettano, mentre una breve deviazione può condurre all’incantevole Molinetto della Croda, incastrato nella roccia. Arrivati a Solighetto, scopriamo la settecentesca Villa Brandolini, sede del Consorzio Tutela del Vino Prosecco Conegliano Valdobbiadene Docg e luogo che ospita diversi eventi culturali.
Il nostro viaggio prosegue verso Nord, immergendosi tra infiniti vigneti per raggiungere quello che è il cru per eccellenza dell’area Docg del Prosecco Superiore, ovvero l’area del Cartizze da cui si ricava l’omonimo pregiato spumante.

Dal basso, dirigendosi verso il Follo e risalendo poi verso Santo Stefano, si possono ammirare alcuni tra i più bei panorami delle colline del Prosecco Superiore Docg, i cui vigneti ininterrotti lasciano spazio solo sulle sommità dei rilievi collinari ai rinomati boschi di castagno.

Oltrepassati Santo Stefano e San Pietro di Barbozza  si arriva infine a Valdobbiadene dove si conclude il nostro viaggio di andata davanti  alla piazza principale circondata di edifici di stile neoclassico. Per il ritorno a Conegliano possiamo scegliere un altro itinerario fra boschi e vigneti, un itinerario che passa dal borgo di Guia per poi proseguire per Farro, Rolle e Tarzo, scoprendo paesaggi con vigneti ripidi,  pendii scoscesi e boschi intervallati da antichi borghi fino all’arrivo a Conegliano per poi rientrare  a Venezia in serata …



Cosa Include:

  • I trasporti
  • L’accompagnamento per tutto il periodo
  • Due degustazioni
  • Gli ingressi inclusi nel programma
  • L’assicurazione
  • Le tasse

Cosa non include:

  • Le spese personali
  • Il pranzo
  • Tutto quello non espressamente incluso