Genova e il Golfo del Tigullio

Genova e il Golfo del Tigullio


Dal capoluogo ligure, “La Superba” Genova, stretta tra la collina e il mare, ci si sposta verso l’incantevole riviera ligure del Levante ed il Golfo del Tigullio, per scoprire piccoli borghi marinari quali Camogli, eleganti località come Portofino e Santa Margherita Ligure, importanti luoghi del FAI, come la celebre abbazia di San Fruttuoso. I paesaggi da cartolina ben si sposano con le varie specialità culinarie, tra cui spiccano il pesto, la focaccia e il pesce. Un notevole patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico da scoprire in ogni periodo dell’anno.



Cosa faremo:

  • Arrivo a Genova, incontro con il nostro accompagnatore e sistemazione nel vostro hotel.
  • Visiteremo per due giorni Genova, il suo centro storico e non solo
  • Visiteremo alcuni dei più bei Borghi del Golfo del Tigullio
  • Visiteremo Portofino Santa Margherita Ligure, Zoagli e Lavagna
  • Escursione a San Fruttuoso da Camogli
  • Rientro a Genova


Primo giorno – Genova

Incontro con l’accompagnatore locale e partenza con minibus privato verso il centro della città, che fu definita già da Petrarca nel 1358 “La Superba”, per la regalità dei suoi edifici e per la tipicità del suo paesaggio collinare. Si inizia con la visita guidata del Castello d’Albertis che offre un panorama mozzafiato affacciato sul porto. Il Castello era la dimora del Capitano Enrico Alberto D’Albertis, che viaggiò per mare e per terra tra ‘800 e ‘900. Egli portò qui il fascino dei mondi lontani da lui visitati che ben si trasmettono nei diversi stili della villa, con rimandi esotici, neogotici e ispano-moreschi, una costruzione unica nel suo genere. Al termine, trasferimento hotel in centro a Genova. Cena in ristorante tipico, dove si potrà gustare il vero pesto ligure, e pernottamento in hotel.


Secondo giorno – Genova e i suoi borghi

Da dove iniziare? Facile, perdendosi nei Carugi(le stradine tipiche della Liguria) di uno dei più grandi centri storici d’Europa.

Ovviamente esiste una logica anche nel perdersi, itinerari organizzati che solo chi conosce Genova vi può mostrare, gli itinerari della Genova di De Andre, quelli della città medioevale, gli itinerari delle Botteghe Storiche e dei Palazzi dei Rolli, la città dei bambini, il porto.

Genova, abbarbicata sulle montagne, un dedalo di vicoli che d’improvviso si aprono su piazze e vie più grandi e dove gli stili architettonici si confondono, una città da sempre aperta alle culture di tutto il mondo, come è normale nelle città di mare, un po’ di più in quelle che per secoli sono state il centro del commercio con altri popoli e continenti.

La nostra mattinata termina al porto antico, affascinante e bellissimo,  progettato da Renzo Piano nel 1992 in occasione dei festeggiamenti per i 500 anni del viaggio di Colombo è diventata un luogo di ritrovo, di svago, un luogo dove prendere un aperitivo, pranzare, cenare, fare shopping, visitare la Biosfera, l’Acquario o salire sul Bigo, l’ascensore panoramico che ci porta fino a 40 metri per godersi il panorama. Il Porto Antico è una vera festa per bambini e adulti e le colline sullo sfondo creano uno scenario indimenticabile.

Nel pomeriggio raggiungiamo il suggestivo borgo di Boccadasse, un quartiere poco fuori la città, un’oasi di pace in cui si recano anche molti genovesi nei momenti di relax. In questo luogo pittoresco e coloratissimo gusteremo una cena a base di pesce, prima di rientrare in hotel per la cena ed il pernottamento.   


Terzo giorno – Da Nervi a Sestri Levante e Lavagna

Dopo la prima colazione partiamo verso la Riviera di Levante per raggiungere la località di Lavagna, ottimo punto di partenza per esplorare questa zona della Liguria. La strada che si percorre è la storica via Aurelia, derivata da un’antica strada consolare. Lungo il tragitto potremo sgranchirci le gambe sulla passeggiata mare di Genova Nervi, lunga circa 2 km.

Si raggiunge in seguito la cittadina di Recco, che non offre molto dal punto di vista panoramico, ma costituisce la tappa enogastronomica più importante nella zona per poter assaggiare la famosa Focaccia di Recco, prodotto IGP, presso un tipico ristorante.

Nel pomeriggio si prosegue verso Sestri Levante per una piacevole passeggiata nella città dei due mari, così detta perché il centro storico del borgo si affaccia su due baie, quella “delle Favole” e quella “del Silenzio”

Sistemazione in Hotel a Lavagna, cena libera e pernottamento.


Quarto giorno – Da Lavagna a Santa Margherita Ligure e Zoagli, rientro a Lavagna

Dopo la prima colazione si parte verso Santa Margherita Ligure, una delle piccole perle del Golfo del Tigullio (21 km – ca. 20 minuti di strada).

Passeggiata per l’elegante località con palazzi eleganti, negozi alla moda, ed un bel lungomare. Al termine, battello di linea per Portofino e visita del celebre borgo marinaro, circondato dall’omonimo Parco. Tempo libero per il pranzo.

Nel pomeriggio si rientra a Lavagna con sosta a Zoagli per una visita guidata ad una delle più importanti seterie artigianali del Nord Italia. .


Quinto giorno – Da Lavagna a Camogli e San Fruttuoso

Da Lavagna si raggiunge la località San Rocco di Camogli da cui avrà inizio un’escursione trekking per arrivare a San Fruttuoso, percorrendo un itinerario completamente immerso nella macchia mediterranea, con incredibili panorami e viste mozzafiato sul mare. In meno di 3 ore di cammino si arriva a San Fruttuoso, antico borgo di pescatori. 

All’arrivo pranzo presso un tipico ristorante e poi visita guidata del borgo, famoso per la sua Abbazia risalente all’anno Mille, patrimonio del FAI.  Non mancherà l’occasione per fare un tuffo nelle acque cristalline nel mare dove si trova il Cristo degli Abissi.

Nel pomeriggio si rientra a Camogli con una mezz’ora ca. di trasferimento in battello. 


Sesto giorno – Da Camogli a Genova

Prima colazione in hotel e passeggiata per il borgo marinaro che molto probabilmente deve il suo nome all’espressione “casa delle mogli” perché qui le mogli dei pescatori aspettavano i mariti quando andavano via per la pesca.  Pittoresca e coloratissima, Camogli è una cittadina che porta subito fuori dal tempo. La visita guidata del Museo Marinaro mostrerà una piccola parte del patrimonio che possedettero gli armatori di Camogli nel periodo compreso tra la fine del 1700 e i primi del 1900, il tutto raccontato attraverso avventure e leggende marinare.

Al termine della visita si rientra verso Genova (30 km – ca. 30 minuti di tragitto).


  • Cosa è incluso
  • Hotel  con colazione
  • Tutti i trasporti
  • Tasse
  • Le visite guidate
  • L’accompagnamento per tutto il periodo
  • L’assicurazione
  • Cosa non è incluso
  • Tutto quello non esplicitamente incluso
  • I pranzi e le cene se non esplicitamente inseriti nell’itinerario