Mantova, la Città dei Gonzaga

Mantova, la Città dei Gonzaga

Una bellissima città che sorge sulla sponda del fiume Mincio, nel punto in cui le sue acque formano una profonda ansa, che abbraccia la città e crea il lago Superiore, il lago di Mezzo e il lago Inferiore.




Cosa faremo:

  • Incontro con la nostra guida nel vostro hotel( Milano, Verona, Padova, Vicenza, Venezia, Bologna)
  • Visiteremo Mantova e Sabbioneta
  • Sosta per il pranzo
  • Rientro in hotel  


Incontro con la nostra guida e partenza per Mantova. Regge, ville signorili, parchi, città costruite secondo gli ideali di armonia del Rinascimento. Situata nella Bassa Padana, Mantova sorge sulla sponda del fiume Mincio, che forma 3 laghi che circondano la città, regalandone un aspetto magico

. Dominata dalla dinastia dei Gonzaga che ne fecero una città-corte di grandissimo splendore conserva nel centro storico le testimonianze di quegli anni.  Iniziamo il nostro percorso da Piazza Sordello, centro della città, sulla quale si affacciano, il Palazzo Ducale,  vera città-palazzo con le sue 500 sale, cortili, giardini,  il Palazzo del Capitano e  la Cattedrale.

Nella vicina Piazza delle Erbe, che si raggiunge passando sotto i caratteristici portici incontriamo il palazzo della Ragione e l’attiguo Palazzo del Podestà, il più antico edificio pubblico di età medioevale con accanto la Torre dell’Orologio. Infine il famoso Duomo che racchiude in sé tutti gli stili architettonici: dal romanico campanile al neoclassico della facciata mentre la Basilica di Sant’Andrea  progettata da Leon Battista Alberti custodisce, fra l’altro, la tomba di Andrea Mantenga.

Ci prendiamo un pò di tempo per un pranzo tipico mantovano in centro città e poi dando le spalle al Duomo proseguiamo la nostra camminata fino a Palazzo Te, grandiosa e preziosa villa considerata l’opera più celebre dell’architetto Giulio Romano ove è possibile ammirare opere di straordinaria bellezza.

Torniamo sui nostri passi per pranzare su Piazza delle Erbe e poi proseguire il pomeriggio visitando la vicina Sabbioneta, la città voluta e realizzata secondo i dettami di Vespasiano Gonzaga che aspirava a lasciare come eredità culturale una città “ideale”. 

Circondata dalle fortificazioni cinquecentesche, Sabbioneta ha tra i maggiori punti di interesse le porte di accesso Imperiale e della Vittoria, la galleria degli Antichi in piazza d’Armi, il teatro Olimpico progettato da Vincenzo Scamozzi e decorato con affreschi di Paolo Veronese, ma anche la chiesa di Santa Maria Assunta, il palazzo Ducale e il palazzo Giardino. Nel tardo pomeriggio rientro nel vostro hotel.

Piatto tipico: Tortelli di Zucca e Risotto con la Salsiccia.



Cosa è incluso:

  • L’accompagnamento per tutto il giorno
  • Le visite guidate
  • I trasporti con mezzi privati
  • Gli ingressi inclusi
  • L’assicurazione
  • Le tasse

Cosa non è incluso:

  • Tutto quello non esplicitamente incluso
  • Pranzo
  • Le spese personali